Home > Alghero > Torri Alghero

Le torri di Alghero

La città di Alghero fu fondata dalla famiglia genovese dei Doria nel XII sec ma i suoi abitanti dovettero sottomettersi alla dominazione Aragonese durante la seconda metà del 1350. Fu fortificata con varie torri sia all'interno della città che fuori, lungo le coste. Lungo i Bastioni di Alghero e nei pressi del porto sono abbastanza evidenti i segni della dominazione spagnola: le torri che cingono la parte antica della città sono ancora quasi intatte e ne ricordiamo alcune come la Torre di Sulis, la Torre di Porta Terra, di San Giovanni e San Giacomo, la cui storia è stata delineata accanto alla foto di appartenenza. Lungo la costa ricordiamo la Torre del Porticciolo e, a Porto Ferro, la Torre Negra, la Torre Bianca e quella di bantine Sale. Tutte avevano lo stesso scopo: di difesa e di strategia militare in caso di attacchi provenienti dal mare. Le Torri di Alghero hanno orientativamente lo stesso periodo di nascita : intorno agli inizi del Cinquecento nel periodo Aragonese, durante la dominazione spagnola. Quasi tutte avevano una notevole funzione difensiva e strategico-militare.

Le Torri dentro la città di Alghero

Torre di Portaterra di Alghero Costruita, come tutte le torri di Alghero, nel Cinquecento in origine, nell'epoca sabauda fu nominata Porta Rejal dal momento che costituiva l'ingresso principale nella città, su cui spiccava lo stemma della corona d'Aragona. Infatti, fino alla fine dell'Ottocento, fu identificata come l'unico passaggio per l'ingresso e l'uscita dalla città.

Torre della Polveriera di Alghero Fu realizzata durante l'epoca di dominazione dei Savoia, a metà de lXVIII secolo e fu destinata ad arsenale per armi e polvere da sparo, in occasione di difesa nei confronti degli attacchi provenienti dal mare

Torre di San Giacomo di Alghero Creata intorno al XVII secolo in onore di re Giacomo il Conquistatore. Presenta sia all'interno che all'esterno degli elementi tipicamente catalani. A poca distanza dalla torre si possono notare, in seguito a recenti scavi archeologici, la cortina e due torrette, che hanno avuto vita nel Settecento per salvaguardare le mura verso il mare.

Torre dell'Espero Rejal di Alghero :( o si Sulis) : Anch'essa appartenente al periodo del Cinquecento sorse al posto della torre dell'Eperò Rejal e prese il nome di Torre di Sulis durante l' Ottocento dal nome del tribuno cagliaritano, Vincenzo Sulis, che venne rinchiuso nella stessa dal 1799 al 1821.Alla torre in questione è legato l'avvenimento che vede protagoniste le donne algheresi che respingono l'attacco delle truppe del Visconte di Narbona nel 1412. In seguito a questo fatto nacquero le “Cobles” che la popolazione onorava accompagnando al rogo il fantoccio di un soldato francese.

Torre di San Giovanni di Alghero Fu conosciuta nel Cinquecento con il nome di Torre di San Michele e nel Seicento come Torre di Mezzo, proprio perchè forniva una posizione strategica dal punto di vista militare per via del collegamento repentino fra la Torre di Porta Terra e quella dell'Espero Rejal.

Torre di Sant'Elmo di Alghero E' situata lungo la via che porta il suo nome e a cui è dedicata, Sant'Erasmo il cui culto, ad Alghero, ha antiche origini: è il Santo Navigatore.Se ne trova testimonianza nella presenza di un altare situato all'interno della Grotta Verde, vicino a Capo Caccia.

Torre e forte della Maddalena di Alghero Anch'essa appartiene al Cinquecento e, quindi, all'epoca catalana.. L'ingresso è ancora visibile e sulla porta si apre una nicchia in cui si trova una statua abbastanza deteriorata, probabilmente, della Maddalena. La torre viene spesso nominata come Torre di Garibaldi per il fatto che quest'ultimo venne ad Alghero nel 1855 per salvare i suoi familiari dalla epidemia del colera

Torre della Campana o Garitta Reale di Alghero Costruita nella zona in cui sorgeva il baluardo del sistema difensivo medioevale, detto il “Castellas”, ebbe il compito di avamposto di guardia. Da qui si dominava tutto il golfo di Alghero.

Le torri fuori dalla città di Alghero

Torre del Bolo di Alghero :

Viene chiamata anche Torre di Cala Genovesa e è situata tra la Cala Dragunarea e CapoCaccia. Fu costruita in epoca aragonese, intorno alla fine del 1500, a scopo di segnalazione e difesa.

 


Torre di Porto Ferro (Torre Bianca o torre Airadu) di Alghero :

 Le torri di Porto Ferro, di origine spagnola, risalgono al XVII secolo e furono utilizzate per avvistare il nemico Si trova a nord della spiaggia di Porto Ferro.

 

 

Torre di Porto Ferro (Torre Negra) di Alghero Fu edificata durante la seconda metà del XVI secolo e è situata nel golfo di Porto Ferro: il suo materiale, roccia calcarea  e arenaria di colore scuro, le conferisce il  nome. La sua conformazione è tronco-conica e si dispiega in due piani con un ingresso a 5 metri dal suolo Fu utilizzata come base per avvistamento di eventuali attacchi nemici e come difesa: infatti il golfo di Porto Ferro è esposto al mare aperto.Attualmente si presenta in buone condizioni e si può considerare il suo ruolo passato di roccaforte essendo circondata da varie fortificazioni in muratura.

 

 

Torre di Porto Ferro (Bantine 'e Sale) di Alghero:

Torre del Porticciolo di Alghero :

Costruita nella seconda metà del XVI escolo e fu utilizzata per avvistare il nemico in costante collegamento con la Torre di porto Conte e Porto Ferro. Fu ristrutturata nel 2009.

 

Torre del Lazzaretto di Alghero :

Fu edificata intorno al 1572 in roccia calcarea e è sita presso Capo Galera, vicino alla famosa spiaggia delle Bombarde. Sono ancora evidenti le tre cannoniere aperte verso il mare.

 

Torre di Porto Conte di Alghero :

Si trova a ovest della baia di Porto Conte, racchiusa fra CapoCaccia e Punta Giglio. E' una fra le più grandi dell'isola: 18 m di diametro e 13 di altezza

 


Torre di Tramariglio di Alghero :

E' una torre di avvistamento spagnola situata nei pressi del porticciolo di Tramariglio. Fu costruita fra il 1585 e il 1588.

 

Torre della Pegna di Alghero :

E' abbastanza deteriorata dal tempo e dalle antiche guerre. E' sita a strapiombo sulla scogliera, all'interno della foresta demaniale delle “Prigionette” e si raggiunge difficilmente: bisogna entrare nell'area naturalistica protetta di Capo Caccia e proseguire per un'ora.

Torre Poglina di Alghero :

Tag. Storia delle torri di Alghero, tutte le torri di Alghero

I Love LEGO

18 luglio -15 ottobre 2017

Territorio di Alghero

Alghero

Spiagge Alghero

Luoghi da Visitare

Svaghi Alghero

Escursioni in barca

Servizi ad Alghero

Dormire ad Alghero

Mangiare ad Alghero

Pescare ad Alghero

Posti barca Alghero

Porto di Alghero posti barca.
Porto di Alghero posti barca.

Immersioni sub Alghero

Immersioni sub Alghero
Immersioni sub Alghero

Altre pagine

Sardegna spiagge

A pranzo con i Pastori, Sardegna.

Tutti i giovedi prenota subito!!
Tutti i giovedi prenota subito!!

Escursione Asinara

Escursione in catamarano all'Isola dell'Asinara   (su prenotazione)

Cantina Pùmari

L'immagine dell'etichetta è stata realizzata dal ceramista e pittore  Elio Pulli
L'immagine dell'etichetta è stata realizzata dal ceramista e pittore Elio Pulli
Trattamento algie Alghero
Trattamento algie Alghero